Quanto è utile l’aerosol per il raffreddore? Ecco come farlo bene

L’aerosol per il raffreddore di adulti e bambini è efficace, ma bisogna fare attenzione ad utilizzarlo nel modo corretto e con le corrette soluzioni.

Cos’è il raffreddore e cosa lo causa

Il raffreddore è un'infiammazione che colpisce il naso e che tocca la popolazione soprattutto nei mesi più freddi. È un malanno molto comune che non comporta gravi disturbi, viene preso fino a quattro volte l'anno e anche di più quando il raffreddore colpisce i bambini, a causa del loro sistema immunitario immaturo. Si trasmette tramite goccioline di saliva infette che vengono emesse attraverso starnuti o tosse da un soggetto che ha già contratto il virus. Per questo è facile contrarlo in presenza di una persona che ci sta vicina oppure nei luoghi affollati, come mezzi pubblici e centri commerciali. Contrariamente a quanto si pensi, non è il freddo che fa ammalare di raffreddore, ma i virus. C'è da dire, però, che le basse temperature contribuiscono a indebolire i meccanismi di difesa del nostro organismo, per esempio riducendo il movimento delle ciglia delle cellule nel naso che abitualmente riescono a spingere verso l'esterno le particelle nocive.

I sintomi del raffreddore sono ben noti: si ha congestione nasale, il naso quindi è chiuso e in più cola, per l'eccessiva produzione di muco, che spesso si accumula causando difficoltà a respirare bene dal naso. Ecco perché anche dormire bene con il raffreddore diventa complicato. A questi sintomi principali si aggiungono spesso anche tosse o mal di gola, perché si tende a respirare a bocca aperta e le vie aeree si irritano, anche perché l'aria arriva così meno filtrata. Fortunatamente, la febbre in caso di raffreddore non c'è o al massimo è lieve.

Aerosol e raffreddore: sì o no?

Per fare l'aerosol si usano degli apparecchi chiamati nebulizzatori, che si possono acquistare in farmacia o parafarmacia. Sono costituiti da una parte che emette l'aria che raggiunge poi un piccolo contenitore, dove si trova il farmaco o la soluzione non medicata. L'aria, spinta in questo spazio, attraversa poi un tubo di plastica e fuoriesce sotto forma di goccioline molto piccole dalla mascherina, dove il paziente avrà appoggiato il volto per respirare.

L’aerosol utilizzato con la classica mascherina nasce per la vaporizzazione di farmaci a livello di bronchi e polmoni, le vie aeree più profonde. Le particelle che l’aerosol eroga, infatti, sono talmente piccole che vengono filtrate dal naso. Per essere efficace per il naso stesso, bisogna utilizzare applicatori specifici che condensino le particelle aerosoliche, facendole diventare più grandi.

Occorrerà dunque scegliere un apparecchio con ampolla regolabile o dotato di doccia nasale o forcella, che insufflano le goccioline direttamente nella mucosa nasale. I lavaggi nasali effettuati tramite doccia nasale non sono utili solo per i bambini, ma anche per gli adulti e aiutano a curare il raffreddore velocemente

In caso di raffreddore non è necessario nebulizzare farmaci. Possono essere utilizzate soluzioni fisiologiche, ipertoniche o decongestionanti nasali non medicati, arricchiti con sostanze che aiutino a mantenere idratata la mucosa e a creare una barriera protettiva per proteggerla da agenti esterni nocivi e patogeni. Queste soluzioni servono a umidificare le vie aeree e a rendere più fluide le secrezioni, consentendo di liberare il naso.

L’aerosol per le basse vie aeree

L'aerosolterapia è un metodo per somministrare i farmaci senza che questi vengano assunti per bocca (per esempio sotto forma di pasticche o sciroppi): si utilizzano infatti dei medicinali in forma liquida, che vengono messi in uno strumento, dove poi, attraverso un sistema di nebulizzazione, vengono trasformati in piccolissime gocce che si possono respirare dal naso o dalla bocca.

Il vantaggio dell'aerosol è che permette di far arrivare il farmaco direttamente nella zona dove si necessita di ridurre l'infiammazione, in questo modo il farmaco è assorbito direttamente dalle vie aeree e non passa quindi nel resto dell'organismo, per esempio dal fegato; si riducono così anche gli effetti collaterali. Grazie al fatto che si tratta di medicinali liquidi, è possibile poi eseguire una combinazione in base alle necessità, mentre, grazie alla facilità di uso dell'apparecchio, la persona malata può utilizzarlo in autonomia anche a casa.

Aerosol: cosa mettere nell’ampolla

Per scegliere il medicinale giusto da mettere nell'aerosol è sempre bene consultarsi con il medico o con il farmacista, specialmente se ad avere un problema delle vie aeree sono i bambini. Vari sono i farmaci che si possono impiegare: di solito si conoscono bene i mucolitici, che hanno l'obiettivo di sciogliere il muco e il catarro, ma anche i cortisonici che riducono le infiammazioni. Questi ultimi, però, vengono somministrati solo per problemi più gravi a bronchi e polmoni, come si fa anche con i broncodilatatori. In caso di raffreddore, come già detto in precedenza, si possono utilizzare semplici soluzioni fisiologiche, soluzioni ipertoniche o decongestionanti arricchiti di sostanze come l’acido ialuronico che svolgono un’azione adesiva, lenitiva e protettiva nei confronti della mucosa irritata.

 

Oltre all'aerosol, si può optare per altri rimedi naturali per il raffreddore, come i suffumigi

Prevenire il raffreddore

Per quanto il raffreddore sia un malanno pressoché innocuo e che si risolve da solo, la miglior cura è la prevenzione. Evitare in inverno luoghi affollati, lavarsi spesso le mani e mantenere umide le stanze in cui si soggiorna sono alcuni dei metodi per prevenire il raffreddore.

 

Fonti:

Nurse24, Aerosol e assunzione farmaci per via inalatoria

My Personal Trainer, Aerosolterapia

Uppa, Aerosol per i bambini

Medicina del respiro, L'aerosol per i bambini serve davvero?

Unisalute, Aerosol per raffreddore e mal di gola

Humanitas Salute, Aerosol efficace solo se usato correttamente

Sergio Albanese, Il raffreddore

Articoli della stessa categoria

Raffreddore sintomi, cause e rimedi
Il raffreddore: cause, sintomi e rimedi di un diffuso male di stagione