La febbre nella sinusite è davvero un sintomo comune?

Congestione nasale e dolore al volto sono segni comuni che la sinusite porta con sé. La febbre, invece, è davvero un sintomo frequente di questa infiammazione?

Sinusite: cos’è

La sinusite è un’infiammazione che colpisce i seni paranasali, strutture cave che si trovano in prossimità delle ossa del naso e che sono deputate al passaggio dell’aria. A causarla possono essere diverse problematiche: è frequente che un raffreddore mal curato o che ritorna spesso sfoci in sinusite, ma accade anche che episodi di rinite allergica alla lunga portino a questa infiammazione, nonostante sia un’evenienza più rara. Le cause della sinusite sono varie, tanto che possono scatenarla anche problemi ai denti, deviazioni del setto nasale o presenza di polipi.

In ogni caso, a infiammarsi sono i seni paranasali: queste cavità si infiammano, gonfiano e, di conseguenza, lo spazio al loro interno si riduce. Proprio qui si accumula anche il muco che in queste circostanze viene prodotto in eccesso e che è alla base dei principali sintomi della sinusite, come congestione nasale e mal di testa.

Sinusite: come riconoscerla

Non di rado la sinusite, specialmente quella sporadica definita acuta, viene confusa con il raffreddore, perché per certi versi danno disturbi piuttosto simili. In realtà la sinusite ha alcune caratteristiche che permettono di distinguerla. In generale, i sintomi sono:

  • congestione nasale

  • secrezioni nasali che durano più giorni

  • tosse catarrale

  • dolore alla fronte, agli zigomi o vicino al naso

  • scolo retronasale

  • alito di cattivo odore

La congestione nasale e il muco sono fastidi che purtroppo porta con sé anche il raffreddore, ma nella sinusite si nota che, in particolare le secrezioni, permangono più a lungo. La tosse grassa e lo scolo retronasale sono più tipici invece della sinusite, a causa dell’accumulo del muco nei seni paranasali. In base a dove sono localizzate queste cavità, si avrà un dolore che segnala dove è presente l’infiammazione, dunque a grandi linee, sul volto, dalla fronte agli zigomi fino a più in profondità dietro il naso. La febbre, invece, non è un sintomo così frequente nella sinusite.

Sinusite e febbre: è un sintomo comune?

Sebbene non improbabile, la febbre e la sinusite non hanno spesso un legame. Tra i sintomi più comuni della sinusite, infatti, la febbre non c’è, ma  quando presente, dovrebbe suonare come un campanello di allarme.

La risoluzione della sinusite di solito arriva senza troppi problemi: alla base, infatti, c’è nella maggior parte dei casi un’infezione virale, come appunto il raffreddore, che il nostro organismo prova a combattere da solo con i segni dell’infiammazione. Gonfiore e muco in eccesso, infatti, non sono altro che un modo che il corpo ha per allontanare l’agente patogeno che si è introdotto nel naso.

Quando la sinusite porta febbre, bisogna prestare un’attenzione in più, perché potrebbe significare che l’infiammazione si è estesa oltre ai seni paranasali oppure che accanto all’infezione virale si sia affiancata un‘infezione batterica. Quest’ultima è un po’ più complessa da risolvere, anche se non per forza grave: quando si presenta, se effettivamente diagnosticata da un medico, potrebbe servire una cura a base di antibiotici.

È raccomandato un consulto con un professionista della salute quando la sinusite dà febbre persistente, che non se ne va dopo alcuni giorni o se la sinusite dà febbre alta, un sintomo che deve far insospettire in particolare se ad avere la sinusite è un bambino.

Sinusite: come curarla

A parte nel caso di sinusiti batteriche, non c’è ragione di assumere antibiotici per curare la sinusite. Come detto, infatti, a scatenarla può essere stato un raffreddore oppure un’allergia. È vero anche, però, che qualche accortezza bisogna metterla in atto, quantomeno se si vogliono evitare complicazioni e scongiurare il rischio che alla lunga si incorra in sinusite cronica.

Semplici ma efficaci rimedi possono essere per esempio i lavaggi nasali, da effettuare tramite doccia nasale, per un trattamento più rapido ed efficace. Si può utilizzare una soluzione fisiologica o un decongestionante nasale, che ha la capacità, oltre che di liberare il naso dal muco in eccesso, di lenire e idratare la mucosa irritata. Una buona idratazione delle vie aeree, infatti, aiuta a tenere il naso libero, impedisce al muco di ristagnare e dare così modo ai batteri di proliferare più indisturbati.

Per lo stesso motivo, fanno bene anche i fumenti per la sinusite, che si fanno scaldando dell’acqua in una pentola per respirarne poi i vapori, magari con l’aggiunta di erbe balsamiche o bicarbonato. Anche l’aria della stanza dove si trascorre la maggior parte del nostro tempo dovrebbe rimanere piuttosto umida, per non far seccare e irritare le vie aeree: sì dunque a un deumidificatore che renda l’aria meno asciutta. Bere molto, meglio se qualcosa di tiepido come tè e tisane, sicuramente costituisce un rimedio naturale in più, sia perché umidifica, sia perché ha la capacità di sciogliere il catarro da sinusite.

Qualora queste soluzioni non funzionassero, si può optare per decongestionanti medicati, che però hanno tra gli effetti indesiderati il rischio di ottenere una congestione nasale ulteriore, se si abusa del loro utilizzo. Talvolta la sinusite rende necessaria l’assunzione di un antidolorifico, perché il dolore che colpisce il volto può essere fastidioso; anche un antinfiammatorio può sortire un miglioramento, ma per quello è meglio chiedere il consiglio del farmacista, durante l’acquisto. No agli antibiotici, invece, a meno che non siano stati prescritti dal medico; se la sinusite infatti ha origine virale non daranno alcun giovamento, ma anzi alla lunga potrebbero risultare dannosi. Sono più indicati se, come spiegato, la temperatura di un’eventuale febbre generata dalla sinusite è alta o se non scende per giorni.

In ogni caso, rispetto ad altri sintomi molto più comuni, la febbre nella sinusite è poco frequente.

 

Fonti:

Mayo Clinic, Acute sinusitis

Matteo Trimarchi, La sinusite

MSD Manuals, Sinusite

Sergio Albanese, La sinusite

Articoli della stessa categoria

sinusite perché viene e come curarla
La sinusite: cos’è, perché viene, come curarla e prevenirla